Steam febbraio 2018: crescono Windows 10 e i visori Mixed Reality

La Windows Mixed Reality continua ad avanzare nelle statistiche hardware mensili di Steam: questo mese lo share dei visori studiati per la piattaforma VR integrata in Windows 10 ha superato la soglia del 5 per cento di share (precisamente il 5,17 per cento). Il mese precedente, quello inaugurale, era del 4,35 per cento; una crescita, quindi, di un punto percentuale scarso. Come sempre, la stragrande maggioranza del mercato è competenza di Oculus Rift e HTC Vive, che hanno share praticamente uguali.
Lato sistemi operativi, osserviamo come Windows 7, protagonista di una drastica quanto inspiegabile crescita negli ultimi mesi, stia subendo un altrettanto repentino calo. Questo mese rimane la versione di Windows più diffusa (oltre il 56 per cento), ma il suo share cala di 12 punti percentuali. Windows 10 segue a distanza con circa il 35 per cento di share, ma è cresciuto del 10 per cento rispetto al mese scorso. E pensare che, solo lo scorso agosto, i ruoli erano invertiti con distacchi pressoché uguali.
Vale la pena ricordare che le statistiche di Steam non sono, e non intendono nemmeno essere, particolarmente indicative dello stato globale del mercato. Sono a partecipazione volontaria, e riguardano solo i sistemi accesi e collegati quando i dati vengono raccolti.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: