Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.479 altri iscritti

RSS Feed

19/07/2018

WebVR sta diventando WebXR per creare un framework semplice e unificato per tutti i dispositivi


WebVR essere un cambio di gioco per l'industria VR è un messaggio che sono stato ansioso di diffondere da un paio di anni. L'API JavaScript che ti permette di caricare esperienze di VR sul tuo browser gode di tutti i vantaggi che il Web aperto ha di offrire una tecnologia emergente (come nessun attrito o giardini recintati) è in un posto abbastanza interessante che, anche se non ci fossero nuovi sviluppi Il 2018 si sta già configurando come un anno fantastico per la navigazione immersiva. Eppure entro pochi mesi l'API WebVR cambierà marcia e diventerà l' API WebXR , un framework combinato che accoglie WebAR all'interno della famiglia, consentendo in tal modo agli sviluppatori di creare contenuti coinvolgenti che girano su tutti i dispositivi VR e AR. Quindi, mentre il resto del settore continua a cadere preda della frammentazione, questo standard basato sul web ci offre una visione alternativa che unifica l'intero spettro del computing immersivo. In effetti, rende la rete immersiva intrinsecamente interoperabile; un'impresa che nessun'altra piattaforma può nemmeno avvicinarsi all'imitazione. "AR e VR condividono molte tecnologie, dai localizzatori spaziali ai display testurizzati fino ai dispositivi di interazione; Da un punto di vista puramente tecnico, la combinazione del supporto dei dispositivi in ​​un'unica API semplificherà probabilmente sia l'implementazione che l'utilizzo dell'API. "Mi ha detto Blair MacIntyre, il principale ricercatore nel gruppo di tecnologie emergenti di Mozilla. "Il significato più importante è che, creando un'unica API, è più facile per gli sviluppatori scegliere come target lo spettro di modi in cui i loro contenuti possono essere vissuti dagli utenti. Una caratteristica chiave del web è che puoi visitare una pagina web dal dispositivo o browser di tua scelta e avere una ragionevole aspettativa che tu possa accedere al contenuto in qualche modo. "

Sopra: Mozilla A-Painter su WebXR

Responsive attraverso il continuum completo di XR

Gli sviluppatori possono ora guardare avanti alla creazione di una singola pagina web, ad esempio, che sia reattiva su tutte le piattaforme e dispositivi, creando casi d'uso che consentano agli oggetti digitali di entrare e uscire dai mondi virtuali e apparire nelle realtà miste che si integrano perfettamente in Il mondo reale. I contenuti passeranno avanti e indietro tra VR e AR e, naturalmente, i casi d'uso sono estremamente ampi, versatili e invitano gli sviluppatori a considerare la reattività cross-device fin dall'inizio nello sviluppo di contenuti XR. "Ci sono molti scenari in cui avrebbe senso avere un'applicazione reattiva e passare da un VR a un AR. Immediatamente penso a scenari educativi, commerciali e formativi. "Mi ha detto Diego Gonzalez, un sostenitore del web di Samsung Internet. "Probabilmente il più importante è l'educazione, dove gli oggetti possono essere in un luogo virtuale e interagire in una simulazione con l'utente, e quindi possono essere portati nel" mondo reale "per manipolare e dare un'occhiata più da vicino. In questo caso la combinazione di essere in grado di ispezionare qualcosa "sul posto" e poi vedere come si comporta / opera in un ambiente diverso. "

Sopra: spostamento e rotazione di un modello WebAR utilizzando il visualizzatore di modelli 3D di Google

Brandon Jones, sviluppatore di Chrome WebVR, lo descrive così: "Oggi tendiamo a pensare ai dispositivi VR come cuffie e dispositivi AR come telefoni portatili, quindi lo userò per esempio: la VR è ottima per darti un senso di scala rispetto a te stesso, mentre l'AR mobile di oggi è ottimo per darti un senso di scala rispetto al tuo ambiente. Quindi immagina di cercare un mobile o una TV o qualcosa di simile per la tua casa. Un'app costruita per VR o AR potrebbe farti stare accanto all'oggetto in VR, alla scala corretta, per avere un'idea di quanto sia grande. Il lato AR di esso potrebbe quindi proiettare lo stesso oggetto nella tua stanza per indicarlo se si adatta allo spazio. Ovviamente, il punto davvero entusiasmante sarà quando si può fare entrambe le cose con un solo auricolare, ottenendo contemporaneamente il senso personale di scala e di messa a terra nell'ambiente. "

Tutti i principali fornitori di browser sotto un unico banner

Jones co-presiede anche quello che è stato recentemente ribattezzato Immersive Web Community Group , che è stato istituito nell'ambito dell'organizzazione dei gruppi comunitari W3C per svolgere il ruolo essenziale dello sviluppo dell'API WebXR con la partecipazione attiva di tutti i principali fornitori di browser e di più ampia comunità di sviluppatori. Porta tutti i principali giocatori al tavolo in modo che possano lavorare insieme per spostare lo standard attraverso il processo degli standard W3C. "Stiamo facendo un ulteriore passo avanti, tuttavia, e stiamo lavorando per stabilire Immersive Web Community Group come incubatore per qualsiasi standard relativo al modo in cui il web interagisce con il computing immersivo. Incoraggiando nuove funzionalità web immersive da sviluppare sotto lo stesso banner, possiamo garantire che tali funzionalità si completino e si migliorino a vicenda. "Mi ha detto Jones.

Qui sopra: esperimenti di iOS App Viewer WebXR di Mozilla

Immagine di credito: Tommy Palladino / Next Reality
L'API WebXR dovrebbe essere resa accessibile agli sviluppatori per i primi test nel primo trimestre del 2018, e si può essere sicuri di aspettarsi di vedere una copertura crescente man mano che i mesi si sviluppano e ci avviciniamo allo standard diventando una funzionalità di browser stabile. Quando farà il suo debutto pubblico, si può scommettere che sconvolgerà molte delle previsioni di mercato che sono state messe insieme da esperti che hanno sempre creduto che VR e AR riflettessero due settori distinti e separati. Sembra che l'informatica immersiva sia sempre destinata a essere molto più mista.

Tags: , , , , , ,

Altre storie daRealta Virtuale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: