Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.328 altri iscritti

RSS Feed

22/02/2018

Google Voice 5.7, in arrivo il supporto VoIP: cosa sappiamo della nuova funzione


Anche Google si dimostra interessata nell’offrire ai suoi utenti più supporto alle chiamate tramite numeri VoIP, aprendo finalmente a questa soluzione su Google Voice. L’app, recentemente aggiornata alla versione 5.7, permetterebbe di sfruttare l’opzione senza ricorrere a trucchi o “workaround” che rendevano necessaria l’installazione di app o servizi di terze parti, spesso con risultati non proprio soddisfacenti.

Google Voice ci permetterà di avviare chiamate VoIP sfruttando la nostra connessione Wi-Fi o il piano di rete mobile attivo sul nostro dispositivo Android. Secondo quanto appare dai primi teardown dell’applicazione, al momento non sarà possibile effettuare questo tipo di chiamata dal dialer standard, bensì l’app dovrà essere avviata ogni volta che si desidera contattare uno dei numeri memorizzati nella nostra rubrica.

Secondo le impostazioni predefinite, inoltre, Google Voice ritenterà una chiamata non andata a buon fine utilizzando la connessione Wi-Fi o mobile alternativamente, in modo da selezionare il tipo di connettività più stabile disponibile al momento, senza che ciò interferisca con le impostazioni generali.

I cambiamenti in arrivo sulla nuova versione di Google Voice si rifletteranno inoltre anche su Hangouts, la piattaforma per videochiamate singole e di gruppo di Big G. I messaggi che fino ad oggi sono stati inviati ad essa tramite il sistema Google Voice, nel caso si tratti di numeri telefonici e non di semplici contatti Google, saranno visibili anche su Voice. Entrambe le app avranno quindi accesso a questo tipo di messaggi, nel tentativo di rendere più veloce l’interazione con le piattaforme.

Chi è in attesa dell’aggiornamento dovrà probabilmente attendere un paio di giorni prima che il rollout ufficiale sia disponibile su tutti i dispositivi Android: nel frattempo, è comunque possibile installare l’APK aggiornata facendo ricorso ai siti repository preferiti.

via

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: