Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.365 altri iscritti

RSS Feed

23/04/2018

Android P, prime indiscrezioni: le app con API non ufficiali potrebbero avere vita breve


Siamo probabilmente a pochi mesi dalla prima versione di anteprima per sviluppatori di Android P, ma ci sono alcuni indizi su ciò che Google cucina in AOSP. Secondo un rapporto di XDA, Google potrebbe pianificare una mossa che sconvolgerà alcuni sviluppatori. Nuovi commit suggeriscono che Google rimuoverà l'accesso alle API non ufficiali nella prossima grande versione di Android.
Android ha molte API che gli sviluppatori possono utilizzare, ma ci sono anche alcune API nascoste che non sono tecnicamente parte dell'SDK. Gli sviluppatori a volte li usano per abilitare funzioni avanzate o come scorciatoie, ma possono causare problemi quando gli aggiornamenti di Android si sviluppano. Le API non documentate possono anche essere utilizzate per impegnarsi in attività che hanno un impatto negativo sulla stabilità o sulle prestazioni del sistema, il che è negativo per gli utenti. Questo commit è stato infine suddiviso in tre commit più piccoli con lo stesso succo. Sulla base degli avvenimenti in AOSP, Google potrebbe impedire alle app di accedere a classi, metodi e campi contrassegnati con "@hide" in AOSP. Un nuovo strumento di compilazione chiamato hiddenapimodifica i flag di accesso di tutte le firme che appaiono su un nero o sul graylist, rendendo le API nascoste inaccessibili agli sviluppatori. Le app che tentano di utilizzarle su Android P non funzioneranno. Tale elenco verrebbe utilizzato anche in CTS per garantire che le API nascoste non siano rilevabili su un dispositivo. In un altro commit, gli sviluppatori di Google parlano dell'aggiunta di un sistema per suggerire alternative agli sviluppatori che tentano di accedere alle API nascoste. Niente di tutto ciò è ancora scolpito nella pietra e la maggior parte degli sviluppatori che utilizzano API nascoste non li abusano. Nella maggior parte dei casi, gli sviluppatori dovrebbero essere in grado di trovare alternative, ma alcune app potrebbero non essere mai più le stesse. via Source: Hardware

Tags: , ,

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: