Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.482 altri iscritti

RSS Feed

23/07/2018

CES 2018, Cortana in ritardo #ces2018


Al CES 2018, Alexa e Google Assistant hanno brillato; Cortana, invece, appare molto in ritardo anche se per il 2018 dovrebbero arrivare novità.

  Il CES di Las Vegas, come tutti gli anni, è una buona occasione per avere un’anteprima di tutti i dispositivi che arriveranno nel corso dell’anno. Il CES, inoltre, è anche un ottimo termometro per valutare lo stato di salute di un ecosistema di prodotti. Nell’appuntamento del 2018, sicuramente tra i grandi protagonisti della fiera ci sono stati Alexa e Google Assistant, gli assistenti vocali di Amazon e Big G.
 
      Chi sperava che Microsoft portasse qualche sorpresa legata a Cortana è rimasto, probabilmente, deluso. Ad eccezione di un nuovo termostatocon Cortana a bordo, presentato, comunque, lo scorso anno, nessun produttore ha annunciato alcun dispositivo integrante l’assistente della casa di Redmond. In confronto, Alexa, per esempio, è in arrivo all’interno di televisori, auto, cuffie e molteplici altri prodotti. Anche Google Assistant si appresta a debuttare su molteplici dispositivi differenti evidenziando un interessante dinamismo. Cortana, invece, continua a rimanere chiuso all’interno di Windows 10 con poche uscite al di fuori di questo ambiente software. Addirittura, molto presto Cortana all’interno di Windows 10 si troverà Alexa come rivale visto che l’assistente di Amazon è in procinto di arrivare come applicazione indipendente sui PC HPLenovoAsus ed Acer. Microsoft ha più volte dimostrano come Cortana possa lavorare su auto, elettrodomestici ed altri dispositivi ma sino ad ora gli unici prodotti con l’assistente della casa di Redmond sono stati uno smart speaker ed un termostato.
La casa di Redmond, comunque, ha fatto sapere che nel 2018 arriveranno molti dispositivi con Cortana integrato sebbene non siano stati diramati altri dettagli. Inoltre, il gigante del software ha fatto sapere che i programmi con Cortana sono di lungo respiro e di aver siglato nuove partnership con Ecobee, Geeni, Honeywell Lyric, IFTTT, LIFX, TP-Link Kasa e Honeywell che in futuro dovrebbero presentare prodotti con questo assistente vocale. Anche se queste informazioni possono rappresentare la spina dorsale di una prossima interessante evoluzione di Cortana, Microsoft è chiamata a dare un segno concreto dello sviluppo del suo assistente. Il settore degli smart speaker e degli elettrodomestici smart e connessi sta crescendo rapidamente con Amazon e Google in pole position con le loro soluzioni. Microsoft con Cortana appare, evidentemente, in forte ritardo. A questo punto sarà interessante scoprire le novità per il 2018 per capire se Cortana riuscirà a riguadagnare terreno nei confronti di Alexa e di Google Assistant.

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: