Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

19/02/2018

Google rimuove oltre 60 app dal Play Store per la presenza di annunci pornografici


Google è alle prese con un nuovo problema inerente tante applicazioni ed altrettanti giochi presenti sul Play Store. La cosa peggiore è che stavolta i più colpiti sono stati proprio i più piccoli. Qualunque genitore, infatti, vorrebbe che il proprio figlio, connesso ad internet, fosse protetto da contenuti non adatti. Eppure, su Google Play, purtroppo, sono state rinvenute alcune applicazioni dedicate anche ai bambini contenenti, però, annunci di tipo pornografico. Oltre un milione sono i download di alcune delle applicazioni in oggetto. Ciò significa che sono milioni gli occhi innocenti che si sono trovati davanti uno spettacolo a dir poco inadatto alla loro giovane età.

Ma com’è stato possibile? Le app e i giochi del Play Store contagiate devono la problematiche ad un bug, denominato AdultSwine. Ben 60 sono i contenuti interessati dal contagio tra cui giochi famosissimi e molto amati dai bambini. Tra questi, ad esempio, citiamo McQueen Car Racing Game, un gioco di successo basato sulla fortunata pellicola Disney Cars. Ma come funzionano esattamente questi annunci sgraditi? Nella pratica, si attende che il gioco venga avviato dall’utente ed immediatamente viene mostrato un annuncio pop up che coinvolge tutto lo schermo. Tra questi alcuni simulano l’attacco di un virus. Altri invitano a scaricare una terza applicazione dal Play Store.

play store play store

Google è intervenuto prontamente sin dal momento in cui la problematica è venuta a galla. Sembra che tutte le applicazioni interessate siano state rimosse dal Play Store. Pare, inoltre, che gli account degli sviluppatori di tali app siano stati disattivati. Allo stesso tempo, Google ha tenuto a precisare che di tutte le app interessate nessuna faceva parte del cosiddetto programma “Family”. In quel caso, infatti, le app vengono controllate manualmente e sono, dunque, sicure al 100%. Ci auguriamo davvero che non esistano più problemi di questo tipo tra i contenuti del Play Store. Staremo a vedere!

Via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: