Google Maps e Waze dirottano milioni di automobilisti e bloccano il traffico

Tutti noi conosciamo le utilissime applicazioni di Google per orientarci durante un viaggio o per trovare le strade più percorribili evitando il traffico. Stiamo parlando di Google Maps e di Waze, acquistata da Google un po’ di anni fa. Da una parte il servizio di mappe di Google e dall’altra un’applicazione in grado di condividere dati tra automobilisti al fine di rendere più agevole la circolazione.

Eppure i due servizi non sono stati così efficienti di recente: ne sa qualcosa la cittadina di Leonia, nel New Jersey, che proprio a causa delle due applicazioni si è ritrovata a dover smaltire il traffico creato da quasi 250.000 automobili. A confermarlo è stato Tom Rowe, il capo della Polizia Locale, che ha attribuito infatti tutte le colpe del disservizio alle app Google Maps e Waze. Le 2 applicazioni per poter deviare il congestionamento stradale verso New York hanno dirottato moltissimi automobilisti verso la cittadina di Leonia.

Purtroppo l’unico provvedimento possibile per porre rimedio alla situazione creata da Google Maps e Waze è stato quello di bandire il transito ai non residenti e di obbligare i residenti a disporre di un distintivo giallo per farsi riconoscere. Multe salatissime sono inoltre state applicate a chi non si fosse attenuto al provvedimento. Già in passato Waze fu chiamata in giudizio a causa di un ingorgo simile creatosi a Tel Aviv, questa volta sembrano aver pagato pegno solo gli automobilisti.

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: