Casse premio, Apple impone di rendere pubbliche le probabilità

Apple impone ora agli sviluppatori di giochi per l'App Store che contengono casse premio (note anche con il nome inglese di lootbox) di dichiarare le probabilità di ricevere i vari tipi di oggetti. Con questa modifica nelle linee guida degli sviluppatori la casa di Cupertino entra nel merito di uno dei temi più delicati del 2017 per gli appassionati di videogiochi, specialmente dall'esplosione del caso Star Wars Battlefront II.

Come sappiamo, molti appassionati ed esperti del settire vedono la sempre più diffusa pratica di offrire l'acquisto in game di casse di potenziamenti il cui contenuto è casuale come una forma di gioco d'azzardo; specialmente se i premi contenuti nelle casse non hanno solo un valore estetico, come un nuovo costume o una combinazione di colori inedita per il proprio alter ego, ma rendono anche più facile vincere la partita.

Anche diversi governi si stanno interrogando sulla questione, e quello cinese è stato il primo a muoversi in difesa dei giocatori. Da qualche mese, infatti, i giochi pubblicati in Cina devono osservare gli stessi accorgimenti che ora richiede Apple, a cui va comunque il merito di essere la prima negli Stati Uniti, e più in generale in Occidente. È difficile che gli sviluppatori di giochi decidano di cambiare il loro atteggiamento solo con l'azione di Apple, ma almeno gli utenti faranno una scelta più consapevole con il loro denaro.


Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Bass8 a 639 euro oppure da Media World a 749 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Game News
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: