Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

17/02/2018

OnePlus 3 e 3T, la nuova Open Beta porta tante personalizzazioni a livello multimediale


OnePlus 3 e 3T continuano ad essere due smartphone Android particolarmente amati dalla community, nonostante l’hype sempre crescente per i più potenti successori OnePlus 5 e 5T. Il supporto che i due dispositivi hanno ricevuto nel corso dell’ultimo anno è stato a dir poco sorprendente, a testimonianza dell’effettiva qualità dell’hardware e del software pre-installato. Ora, per la gioia di tutti gli utenti OP, è arrivata una nuova Open Beta per OxygenOS, che porta tante nuove personalizzazioni lato wireless, per le gesture e le fotografie.

Il nuovo aggiornamento OxygenOS per OnePlus 3 e 3T include rinnovamenti a livello di launcher, con scorciatoie ottimizzate a livello di velocità e di design; è stato aggiunto inoltre un nuovo stile di visualizzazione “a libreria” delle icone presenti in home e non solo. Cambia anche la Galleria, con una nuova mappa fotografica che consente di catalogare le fotografie a seconda del luogo in cui sono state scattate, mentre l’UI in generale ha ricevuto un gradito rimodellamento estetico che la rende più leggera.

Per quanto riguarda gli upgrade di sistema e sul versante multimediale, OnePlus 3 e 3T accolgono una Open Beta che permette di aggiungere informazioni personali d’emergenza ai dati utente, ottimizzazioni per il management delle reti Wi-Fi ed il supporto ad aptx e aptx HD, entrambi formati di gestione dell’audio wireless di proprietà Qualcomm, per una resa audio Bluetooth HD veramente ottimale per “semplici smartphone”. Non mancano, infine, le patch mensili di sicurezza legate al mondo Android e i bug fix che mai mancano ad ogni release di OxygenOS.

Come sempre, per aggiornare il nostro dispositivo dovremo attendere l’update OTA, oppure flasharlo manualmente: in ognuno dei due casi, si tratta di un update importante per chi vuole un OnePlus 3/3T all’altezza di un comparto multimedia recente e stabile.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: