Samsung brevetta la scansione del palmo su smartphone

Di metodi di autenticazione sugli smartphone oggi ce ne sono tantissimi, i più disparati, perchè ci sono informazioni su tutta la nostra vita sui telefoni cellulari e non possiamo proprio permettere che vadano nelle mani sbagliate. Dal semplice PIN all’impronta digitale, passando per il Face ID, i produttori le stanno provando tutte, e adesso Samsung ha brevettato ancora un altro metodo per la sicurezza su dispositivi mobili.

Il metodo in questione consiste nella scansione del palmo della mano, che è un elemento unico nel corpo di una persona. Nel brevetto sembra non essere incluso un sensore biometrico dedicato alla scansione del palmo: il metodo di autenticazione brevettato da Samsung sembra basarsi sulla fotocamera posteriore. Inoltre, non sarà un metodo per sbloccare lo smartphone, ma solo per aiutare l’utente a ricordare la password nel caso la dimentichi.

In pratica nel momento in cui l’utente non ricorda la password, non dovrà fare altro che posizionare il palmo della mano di fronte alla fotocamera. Se il palmo corrisponde a quello memorizzato nel dispositivo Samsung precedentemente, allora lo smartphone ricorderà all’utente alcuni caratteri della password al fine di fargliela rammentare. Purtroppo non sappiamo quando vedremo il primo smartphone con questo metodo di autenticazione. Credete che sarà un metodo utile ed efficiente?

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: