Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.330 altri iscritti

RSS Feed

24/02/2018

Apple al lavoro per realizzare iPhone e MacBook con materiali riciclati al 100%


Apple, non v’è dubbio, è un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli appassionati di tecnologia. I suoi dispositivi, infatti, hanno grande successo in tutto il mondo. Tra tutte le aziende che, ad oggi, occupano il mercato, la mela è sicuramente una di quelle che mira a diventare ecologica al 100%. Avere uno sguardo nettamente orientato all’ambiente e alle sue problematiche sembra, dunque, una priorità per il colosso americano. Non a caso, all’interno dell’azienda è presente un apposito team che lavora esclusivamente per cercare di realizzare i propri dispositivi riducendo sempre di più il rischio di inquinamento. I dispositivi del colosso di Cupertino, difatti, hanno un impatto ambientale sempre più ridotto.

Nelle ultime ore sono emerse alcune interessanti rivelazioni fatte da Apple proprio a questo proposito. Sembra che l’azienda di Cupertino sia intenzionata a produrre i propri iPhone e MacBook interamente con materiali riciclati e bioplastiche. Secondo quanto dichiarato da Lisa Jackson, il vice presidente di Apple per l’ambiente, la politica e le iniziative sociali, la mela vuole arrivare al completo riciclaggio nell’ambito dell’elettronica. Tutto ciò bypassando l’idea dei più dato che spesso dietro al termine riciclo elettronico non si nasconde sempre la possibilità di dare vita a nuovi elementi di elettronica. Lo scopo dichiarato, a partire da adesso, è ben chiaro a tutti. Si tratta della volontà di realizzare i propri dispositivi utilizzando solo materiali riciclati o risorse di tipo rinnovabile.

Senza dubbio stiamo parlando di un obiettivo molto ambizioso. Non si può negare, comunque, che Apple ci stia mettendo tanto impegno per realizzare questo progetto. Persino Gary Cook, nome importante all’interno di Greenpeace, ha elogiato recentemente l’operato dell’azienda americana. Da quest’affermazione nasce anche un appello alle maggiori aziende del settore: quello di cercare di diventare sempre più rinnovabili, puntando al 100%. Associato a questo, comunque, l’impegno richiesto da tutti a questi grandi nomi è quello di realizzare prodotti che durino nel tempo, che siano facili da riparare e che, una volta dismessi, siano semplici da riciclare. Non sappiamo ancora quando l’azienda statunitense raggiungerà il traguardo prefissato, ma staremo proprio a vedere cosa accadrà in futuro!

Via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: