Gmail, arrivano i primi add-on ufficiali per il servizio mail di Google

Google è pronta ad infondere nuova vita al suo popolare servizio Gmail, nel suo genere uno dei più apprezzati al mondo per via della sua facilità e velocità d’uso. Big G avrebbe annunciato una nuova serie di add-on creati da developer di terze parti, sotto forma di estensioni che permettono di integrare alcuni servizi di gestione documenti all’interno della nostra inbox.

Le nuove estensioni per Gmail debuttano così ufficialmente dopo essere state annunciate alla scorsa Google I/O Developer Conference di marzo, in cui erano ancora ad uno stadio embrionale e non ancora pronte a migliorare drasticamente l’esperienza col servizio mail. Ora, il numero di servizi integrati è chiaramente superiore e soprattutto più stabile da utilizzare nella personalizzazione dei nostri messaggi: la prima serie di add-on include Asana, Dialpad, Hire (creato direttamente da Google), Docusign (presto in arrivo), ProsperWorks, Intuit QuickBooks, RingCentral, Smartsheet, Wrike, Streak, ed infine Trello.

Gli add-on appena menzionati permettono di eseguire direttamente dalla nostra inbox diverse personalizzazioni dei messaggi da inviare ai nostri contatti, integrando immagini, allegati e spreadsheet senza dover necessariamente lanciare app al di fuori di Gmail, rendendo quindi la scrittura più veloce. E’ inoltre interessante notare che una volta installati gli add-on di nostro interesse su uno dei nostri device, potremo ritrovarli automaticamente su tutti gli altri: al momento il supporto è limitato alla versione desktop del servizio e all’app Android, ma verrà aggiunto il prima possibile anche ai dispositivi iOS.

E’ possibile installare le estensioni Gmail ufficiali accedendo al Marketplace di G Suite; in alternativa è sufficiente accedere al menu “Installa Componenti Aggiuntivi” della nostra inbox partendo dal menu Impostazioni (pulsante con sfondo grigio contrassegnato da un ingranaggio, presente nell’angolo destro superiore dell’interfaccia). Se l’iniziativa avrà successo, possiamo essere sicuri già da ora che Google non mancherà di portare tanti altri add-on sul suo popolare servizio di posta elettronica.

via

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: