Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.331 altri iscritti

RSS Feed

25/02/2018

Samsung, i processori 8 nanometri FinFET sono sempre più vicini


Samsung è pronta ad un’innovazione epocale nel mondo dei processori per dispositivi mobile: il brand coreano ha ufficialmente annunciato una nuova roadmap relativa alla produzione di massa di chipset a 8 nanometri realizzati con la tecnologia FinFET, un ulteriore passo in avanti rispetto ai processori a 10 nanometri attualmente in uso.

La tecnologia 8 nanometri FinFET permette così di eliminare il gap esistente con il processo a 7 nanometri che verrà utilizzato a partire dal 2018 per consentire la creazione di chipset più veloci, performanti e destinati al power saving. Facendo tesoro dell’esperienza accumulata con la produzione di massa a 10 nanometri, Samsung afferma inoltre che sarà in grado di assicurare una fornitura più stabile nel tempo.

Quali sono i vantaggi della nuova tecnica FinFET 8 nanometri di Samsung? Innanzitutto, minore spazio (fino ad un -10%) occupato all’interno di un dispositivo mobile, ed una percentuale di risparmio energetico più accentuata rispetto a quella attuale, che potrebbe portare a risultati non indifferenti vista la tendenza alla creazione di battery phone sempre più efficienti. Qualcomm sarà probabilmente il primo “big” del mondo hardware che si assicurerà una partnership con Samsung per raffinare la nuova tecnologia produttiva, mentre la casa coreana sta preparando una roadmap che ne rivelerà la disponibilità futura.

Si avvicina intanto il momento in cui i chipset a 7 nanometri faranno il loro debutto: sarà sempre Samsung a sfoderare nuove soluzioni per questi essenziali componenti hardware che animano i nostri device, tra cui una nuova litografia ad ultravioletti che permette la stampa di processori estremamente avanzati da ogni punto di vista: siamo certi che ne sentiremo parlare molto presto, in attesa del debutto dei nostri top di gamma preferiti.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: