OnePlus 3 e 3T ricevono Android Oreo con la Open Beta OxygenOS

L’attesa per tutti i possessori di OnePlus 3 e 3T, predecessori di OnePlus 5 che ancora continuano a riscuotere un buon successo nella community Android, è finita: Android Oreo è arrivato anche sui due device del produttore cinese, grazie all’Open Beta Program. L’ultima versione del sistema operativo include un changelog particolarmente ricco, che esaminiamo di seguito.

Si parte dall’arrivo della tanto discussa e apprezzata Picture In Picture Mode, funzione tipica di Android Oreo ora disponibile anche su OnePlus 3 e 3T. Sono state inoltre aggiunte alcune migliorie al trattamento del testo (auto-completamento e Smart Text Selection), ed è stato aggiornato il design dei Quick Settings, che risultano selezionabili più velocemente. La nuova versione dell’OS aggiunge inoltre la patch di sicurezza di Settembre, completa di tutti i necessari aggiornamenti per difendere il proprio smartphone da exploit già noti.

Anche il Launcher OnePlus 3 e 3T si aggiorna con questa nuova build: ora potremo caricare foto direttamente all’app Shot, per gli utenti OnePlus che la preferiscono ad altre alternative. Purtroppo, essendo ancora un upgrade in fase Beta, sono presenti alcune problematiche da correggere, tra cui il leggero lag relativo allo sblocco tramite impronta digitale e la stabilità delle connessioni Bluetooth e del sistema NFC, che richiedono un miglioramento come spesso succede nei nuovi aggiornamenti per i device OnePlus.

La compatibilità della nuova release con le applicazioni di terze parti è sufficiente ma ancora da migliorare; da questo punto di vista la community di sviluppatori ha promesso uno sforzo continuo nell’estenderla a quante più app possibili. Se decideremo infine di installare immediatamente l’aggiornamento Android Oreo, noteremo che l’app Music è stata esclusa dall’update; risulta comunque disponibile per il download separato in tanti APK repository del web per chi la desiderasse. Un aggiornamento OnePlus 3 e 3T che vale sicuramente la pena per chi è rimasto tanto tempo in attesa di Android 8.0: la build non potrà che migliorare col tempo, ed offrirci un’esperienza Oreo completa di tutto il necessario.

via

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: