Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

20/02/2018

Una fabbrica di chip a 7 nanometri costa circa 10 miliardi di dollari


Vi siete mai chiesti quanto potrebbe costare costruire, "chiavi in mano", una fabbrica dedicata alla realizzazione dei chip di prossima generazione? In una lunga intervista con VentureBeat (QUI potete leggerla nella sua forma integrale), il CEO di Globalfoundries Sanjay Jha ha provato a dare qualche risposta. Le cifre sono impressionanti e potenzialmente tali da far alzare più di un sopracciglio anche ai boss dei colossi del settore: si parla di circa 10-12 miliardi di dollari per i 7 nanometri FinFET, e si potrebbe salire tra i 14 e i 18 per i 5 nanometri.

Sono poche le società al mondo in grado di sobbarcarsi investimenti di questa portata. Globalfoundries è tra queste in qualità di terzista di punta del settore dei microchip: tra i suoi clienti spicca per esempio AMD, con la sua gamma di prodotti Ryzen, Epyc e Radeon. I fondi provengono dal mondo del petrolio: Globalfoundries è infatti di proprietà di Mubadala Investment Company, società d'investimento del governo di Abu Dhabi.

Lo sviluppo di un singolo chip, per altro, è altrettanto oneroso. Per la fascia top, si parla di cifre comprese tra i 250 e i 500 milioni di dollari. Per rientrare nell'investimento, che in genere rappresenta il 10-20 per cento del costo del prodotto, significa che bisogna fatturare tra i 2,5 e i 5 miliardi di dollari. E secondo Jha, i settori in grado di garantire cifre del genere stanno diminuendo - server, smartphone (mobile in generale), GPU.


L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Punto com shop a 738 euro oppure da Media World a 839 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: