Recensione – Songbringer

Il one-man-studio californiano Wizard Fu Games ci propone Songbringer, un The Legend of Zelda (il primo, quello 2D) in salsa sci-fi con elementi roguelike, un look in pixel art e tantissime situazioni atipiche. Vediamo di che si tratta. Source: Playstation vr
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: