Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.360 altri iscritti

RSS Feed

19/04/2018

Microsoft: il futuro del gaming nelle mani dei titoli Indie


Tra i vari progetti in pancia a Microsoft spicca senza dubbio ID@Xbox, programma dedicato agli sviluppatori indipendenti in grado di proporre ai videogiocatori una serie di avventure davvero ispirate. Il supporto di Microsoft è infatti costante e, dalla nascita del progetto, sono stati pubblicati oltre 450 titoli, affrontabili sulle piattaforma della società di Redmond. Tra i vari servizi, i programmatori possono contare su Xbox Live Creators Program, come del resto la disponibilità su Windows 10 grazie a Xbox Play Anywhere.

Durante lo showcase ufficiale organizzato da Microsoft, in data 12 aprile 2017, sono stati presentati 13 titoli affrontabili tra cui il survival horror tutto italiano Daymare 1998 di Invader Studio. Tra i vari prodotti spiccano senza dubbio Rime di Tequila Works, Tacoma di Fullbright, Snake Pass di Sumo Digital, Ooblets di Glumberland e The Sexy Brutale di Cavalier. Oltre a Daymare 1998, sono presenti inoltre progetti creati da team di sviluppo del nostro Bel Paese, tali Atomine di Broken Arms Games, Gridd: Retroenhanced di Antab Studio, Redout di 34BigThings e Heroes of Normadie di Cat Rabbit, The Way of Life di Cyber Cononut & Hexagon Hive e Unit 4 di Gamera Games.

Oltre alle sopra citate avventure, Microsoft ha approfondito la realtà legata al sopra citato Xbox Live Creators Program, sistema che permette di pubblicare facilmente i titoli Xbox Live-enabled su PC Windows 10 e Xbox One. Gli sviluppatori potranno quindi interagire con Xbox Live in maniera semplice e veloce. Praticamente, i programmatori non avranno bisogno di alcun devkits per dare inizio ai propri progetti.


Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Game News

Altre storie daVideogiochi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: