Il primo smartphone pieghevole FlexPai esibito al CES 2019

E’ stato annunciato a novembre dall’azienda cinese Royole ed ora presentato durante l’evento del CES 2019 a Las Vegas: stiamo parlando del nuovo smartphone pieghevole FlexPai lanciato ufficialmente qualche giorno fa, battendo in termini di tempo, la società sud-coreana Samsung. Infatti tutti sapevamo che Samsung avrebbe presentato il primo smartphone pieghevole della storia fra qualche mese, ma è stata preceduta dall’azienda cinese, anche se gli esperti hanno affermato che bisognava ancora lavorarci su per portare il prodotto sulla piazza.

Dal punto di vista estetico sembra andar tutto bene, tuttavia occorre sviluppare ulteriormente il software. La peculiarità di questo device è il fatto che quando piegato funziona come un normale smartphone, mentre quando il display si apre, il dispositivo diventa una sorta di tablet. Tuttavia i problemi riscontrati sono tutt’altro: FlexPai è incompatibile con alcune applicazioni, icone che creano non poca confusione, widget che tendono a sovrapporsi, insomma ci si aspettava di più da questo smartphone, anche perchè il prezzo è piuttosto alto.

Ma lo scopo della società non è quello di ottenere successo con la vendita di questo prodotto, piuttosto farsi conoscere come la compagnia che ha lanciato per primo questo dispositivo pieghevole. FlexPai è disponibile al momento soltanto in Cina al costo di 1.150€ circa. Si tratta di un dual SIM, con il SoC Snapdragon 855 e una RAM è da 6 o 8 GB a seconda del modello, e lo storage interno da 128 o 256 GB con memoria espandibile fino a 256 GB.


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: