Apple Music Connect chiude i battenti dopo risultati molto deludenti

Se amate la musica, sia in qualità di artisti che di semplici appassionati, e la ascoltate su un iPhone, probabilmente conoscerete Apple Music Connect, un servizio che il gigante di Cupertino ha deciso di offrire ai propri utenti per mettere in contatto gli artisti con i propri fans. Un arricchimento non da poco rispetto alla semplice musica in streaming. Dopo oltre tre anni dal debutto, però, le cose non sono andate come Apple si aspettava ed è per questo motivo che sta per mettere definitivamente la parola fine a questo servizio, dopo aver fatto discutere gli appassionati su altri servizi nei mesi scorsi.

La fase di spegnimento, che si protrarrà ancora per un paio di mesi, ha avuto inizio proprio due giorni fa, il 13 dicembre, con lo stop alla possibilità per gli artisti di condividere i propri post sulla piattaforma. Nessuna interazione, dunque, è più possibile con i fans che, a questo punto, non potranno più commentare i post dei propri artisti preferiti. E tutto questo avviene dopo un iniziale forte interesse del mondo musicale per la piattaforma che, però, si è andato esaurendo con il tempo portando a questa drastica scelta da parte dell’azienda americana.

Apple Music Connect, dunque, è destinata ad un cambio repentino di cui abbiamo già iniziato a vedere i primi effetti. Se i nuovi post sono stati inibiti, quelli passati rimarranno visualizzabili per un paio di mesi ancora fino al termine massimo del 24 maggio 2019 quando verranno rimossi dalla pagina “For You”. Ricordiamo che Apple Music Connect era venuto alla luce nel 2015 con l’obiettivo di permettere agli artisti di condividere testi, video e post in generale con il proprio pubblico.

Con il tempo, come abbiamo visto, la piattaforma si è letteralmente spenta spingendo Apple a questa decisione. Tutti gli artisti coinvolti sono stati prontamente informati di questa importante modifica mediante un’email ufficiale e notificando anche l’apertura di una nuova Artist Radio personalizzata su cui poter focalizzare la propria attenzione. Può accadere a tutti di dover dire “Stop” ad un servizio che non riesce a dare i frutti sperati e stavolta, a quanto pare, è toccato ad Apple.

Via: NDTV

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: