OnePlus vola alta negli USA, svelati piani sul 5G, niente smartphone compatti in vista

Il CEO di OnePlus Pete Lau ha rilasciato una nuova intervista a PC Mag dove ha snocciolato alcuni dati e ha rivelato alcuni dettagli sui piani futuri dell’azienda. Stando a Lau, OnePlus 6T ha ottenuto un grande successo negli Stati Uniti, il mercato al momento più ostico per la casa cinese. Il top di gamma ha infatti registrato vendite del 249% superiori rispetto al suo predecessore OP6 lanciato nella prima metà di quest’anno, il che è un risultato strabiliante specialmente se pensiamo che il suo prezzo di listino è superiore.

Purtroppo non è stato rivelato il numero di unità vendute, ma sappiamo che il 6 vendette più di un milione di unità in tutto il mondo a soli 22 giorni dal lancio. Pete Lau si è pronunciato anche a proposito dei piani sul primo smartphone 5G di OnePlus. L’azienda avrebbe deciso di lavorare su bande con frequenze inferiori a 6 GHz invece di sfruttare la nuova e più efficiente tecnologia mmWave, perchè quest’ultima è ancora troppo difficile da produrre.

L’azienda prevede però di risolvere il problema anche con quest’ultima nel 2019. Infine, Pete Lau ha dichiarato che il produttore cinese non rilascia ancora nessuno smartphone di dimensioni compatte dall’epoca di OnePlus X perchè è impossibilitata ad includere una batteria a lunga durata secondo i suoi standard in un dispositivo più piccolo di quelli attuali.

Pete Lau ha asserito che la tecnologia in ambito batterie non è cambiata molto in questi ultimi anni, lasciando intendere che l’azienda non avrà in programma uno smartphone compatto almeno fin quando quest’ultima non cambierà e renderà possibile l’impiego di batterie più durature anche in form factor più piccoli.

fonte: PCMag

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: