Huami Huangshan No. 1: il chipset che porta l'AI al polso

Giorno di annunci per Huami, che dopo aver svelato al pubblico lo smartwatch Amazfit Verge lancia sul mercato il primo chipset dotato di intelligenza artificiale interamente dedicato ai dispositivi indossabili.

Si chiama Huangshan No. 1 MHS001, e tramite le reti neurali è in grado di gestire al meglio le misurazioni del battito cardiaco (ECG incluso) e le sue eventuali anomalie e aritmie. È il primo processore per “wearables” progettato seguendo i principi dell’architettura open source RISC-V per poter eseguire set di istruzioni più velocemente.

Intelligenza artificiale, consumi contenuti ed elevate prestazioni sono i tre pilastri su cui si basa la soluzione implementata da Huami, capace dunque di sfruttare al meglio le reti neurali per conciliare due caratteristiche spesso antitetiche: performance e durata della batteria. Secondo il produttore, Huangshan No. 1 ha un’efficienza il 38 per cento superiore a quella dei processori con architettura ARM Cortex-M4.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 499 euro oppure da Amazon a 658 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: