Apple aggiorna HomePod con diverse novità tra cui le chiamate

Il 12 settembre è stata senza alcun dubbio la data più importante del 2018 per Apple. In questa data, infatti, sono diventati ufficiali gli ultimi dispositivi dell’azienda di Cupertino, compresa la tanto attesa triade di iPhone 2018. iPhone Xs, Xs Max e Xr sono stati sicuramente i protagonisti principali dell’evento che ha catalizzato l’attenzione del mondo. Al termine, però, hanno trovato spazio anche importanti novità circa gli aggiornamenti che arriveranno nei prossimi giorni sui dispositivi già esistenti di Apple. Tra questi, uno dei principali, è lo speaker intelligente HomePod che, a quanto pare, sta per aggiornarsi con interessanti novità.

La prima innovazione che sicuramente farà piacere a tutti i possessori di un HomePod è la possibilità di impostare più di un timer. Funzionalità prevista, a dire il vero, da molti dispositivi della concorrenza ma che Apple non aveva ancora implementato nel suo HomePod. Sembra che il problema, adesso, sia risolto e che anche su HomePod si potranno impostare timer per eventi diversi e non più in maniera limitata.

Il nuovo aggiornamento porterà su HomePod anche la possibilità di ricevere ed effettuare chiamate utilizzando proprio lo speaker intelligente in grado di controllare la domotica. Il tutto potrà essere gestito comodamente attraverso Siri senza la necessità di interagire con il display del dispositivo. E se, in qualunque momento, magari per una questione di privacy, si vorrà ascoltare la chiamata in corso solo sul proprio iPhone si potrà fare tranquillamente. Basterà modificare in tempo reale le impostazioni audio.

Ma non è finita qui! Su HomePod sta arrivando anche la funzione che permette di dare il via alla riproduzione di un brano anche senza ricordarne il titolo. Basterà citare un pezzo del testo, magari il ritornello, o indicare il nome dell’album o del cantante. Anche questa è una possibilità che su altri smart speaker era già disponibile ma che Apple ha implementato nel suo HomePod solo adesso. L’aggiornamento in questione è stato annunciato ieri e diventerà disponibile per tutti a partire dal prossimo 17 settembre. Mancano, dunque, pochissimi giorni!

fonte

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: