Recensione Minix Neo J50C-4: Mini PC Quad Core per Windows e Linux

Minix Neo J50C-4 è un Mini PC con Windows 10 progettato per l'uso domestico, per l'uso in ufficio, per lo streaming e per la riproduzione video fino ai 4K. Si basa sul processore quad core Intel Pentium Silver J5005, il più potente della nuova linea "Gemini Lake", famoso tra gli esperti per l'incremento prestazionale rispetto alla generazione passata. Minix lo ha predisposto per l'aggiornamento della RAM e dell'archiviazione SSD, così da garantire un miglioramento nel tempo.

J50C-4 costa 299 euro, al netto di offerte e promozioni. Sarà disponibile da ottobre anche in accoppiata con il nuovo airmouse Minix Neo W2, retroilluminato e specifico per sistemi Windows, e con un modulo SSD M.2 SATA 128 GB da installare personalmente. Questi accessori avranno un prezzo inferiore al listino se acquistati assieme al Mini PC: il controller passa da 35 a 25 euro, e la SSD passa da 65 a 55 euro.

C'è molto potenziale in questo PC. Sin dalla sue presentazione ad IFA 2018 di Berlino, Neo J50C-4 è sembrata una via di mezzo ideale tra i NUC barebone basati sulla stessa CPU (il NUC7PJYH è recensito, con entusiasmo, ovunque) e i Mini PC completi più costosi - vedi il Gigabite Brix o gli stessi NUC con Core i3. Parte del credito è dovuto al processore J5005, ancora appartenente alla tecnologia 14 nm degli ultimi Atom (Goldmont Plus) ma con 4-core reali, con TDP di 10 watt e con scheda grafica UHD 605 a 18 EU - unità di elaborazione. Un SoC più adatto al multi-tasking rispetto agli "Apollo Lake", e una configurazione equilibrata sia per numero di porte (ci sono tre uscite video e tre USB 3.0) sia per compatibilità con un Dual Boot. In breve, Neo J50C-4 ha le basi per soddisfare diverse tipologie di utenti, aziendali o domestici.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: