Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.480 altri iscritti

RSS Feed

21/07/2018

WhatsApp, impegnato contro le fake news, annuncia importanti novità


Nelle ultime settimane WhatsApp è stato al centro di molte polemiche. Tra i vari bug che ha dovuto affrontare, pare, infatti, che i sistemi adottati fino a questo momento per limitare le fake news non abbiano funzionato. Moltissimi utenti, dunque, in svariate parti del mondo ma specialmente in India, hanno ricevuto messaggi fasulli ai quali, molti hanno creduto. Ma WhatsApp ha lavorato alla risoluzione del problema e sembra adesso vicino all’etichettatura dei messaggi in modo da identificare dall’inizio le fake news rispetto alle notizie, invece, veritiere.

Il fenomeno delle fake news su WhatsApp ha raggiunto, in diverse zone, proporzioni incredibili. Sono molti i messaggi che hanno annunciato falsi decessi o diffuso notizie apparentemente importanti ma rivelatesi irreali. E così le autorità indiane hanno formalmente denunciato WhatsApp per un utilizzo improprio della piattaforma e per la diffusione di queste notizie false. Allo stesso tempo è stata fatta una richiesta molto chiara a WhatsApp ovvero quella di lavorare per migliorare la situazione ed evitare che i malintenzionati utilizzino il servizio per diffondere assurdità a cui poi la gente crede.

Una risposta di WhatsApp non si è di certo fatta attendere. E’ in arrivo, infatti, l’etichettatura dei messaggi. Sarà possibile sapere se il messaggio proveniente da un amico o da un gruppo è stato scritto direttamente o se è oggetto di una procedura di inoltro. La nuova modalità di etichettatura sembra essere già disponibile e presto lo sarà a livello globale. Basterà semplicemente aggiornare la propria applicazione. Un passo davvero importante che forse darà uno stop definitivo a questo fenomeno poco gradito.

Fonte

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: