Samsung ed SK Hynix vittime dello spionaggio dei produttori di RAM cinesi

Samsung ed SK Hynix sarebbero al centro di una vicenda di spionaggio industriale su larga scala, che vede coinvolti alcuni produttori di memorie cinesi, sospettati di aver infranto diversi brevetti dei due colossi coreani per la produzione di memorie DRAM. La notizia, che arriva dal Korea Times, non è stata confermata ufficialmente dai due produttori, tuttavia le dichiarazioni di una fonte sudcoreana ben informata confermano l'accaduto:

Samsung Electronics ed SK Hynix sono diventati l'obiettivo dello spionaggio industriale da parte dei produttori cinesi di memorie. Nei semiconduttori, i brevetti sono fondamentali per sostenere i costi e le aziende devono proteggere ciò che hanno costruito nel corso di decenni. Il risultato è che i produttori cinesi stanno cercando di infrangere brevetti Samsung ed SK Hynix.

I produttori di memorie DRAM realizzano i loro prodotti sfruttando licenze e brevetti acquisiti nel corso di decenni, ma in questo momento le aziende cinesi non sembrano essere disposte a sottostare a questa regola di mercato. Basta ricordare la battaglia legale tra Micron Technology e Fujian Jin Hua IC, azienda cinese accusata di aver utilizzato la fonderia taiwanese UMC per rubare proprietà intellettuale di Micron. Nei tribunali cinesi l'azienda americana sta avendo la peggio, ma in questo caso entrano in gioco anche fattori politici che vedono sullo sfondo la guerra economica tra Cina e USA.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 682 euro oppure da Amazon a 761 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: