McAfee: ben 15 fake app su Android rubano soldi agli utenti

McAfee, uno dei nomi più noti nel settore degli antivirus, ha appena lanciato un allarme importante che può interessare molto da vicino tutti i possessori di smartphone Android. Sembra, infatti, che una quindicina di applicazioni siano sotto accusa in quanto estorcerebbero denaro a chi le scarica. Questo significa che Google, nonostante gli sforzi profusi ultimamente, non riesce ancora a garantire la sicurezza al 100% per quanto concerne le proprie applicazioni sul Play Store. Quelle incriminate, in particolare, registrerebbero in background, quindi senza nessuna autorizzazione, a servizi a pagamento i malcapitati che hanno scelto di installarle sul proprio dispositivo.

Secondo McAfee si tratterebbe, inoltre, di applicazioni apparentemente innocue che, tra l’altro, risultano molto scaricate e utilizzate come ad esempio QrCode Scanner o Cut Ringtones 2018. Massima attenzione dunque perché l’attivazione di questi servizi a pagamento è davvero dietro l’angolo ogni qualvolta che si effettua il download di un’app pericolosa. La colpa di ciò sarebbe della Gang AsiaHitGroup, balzata alle cronache delle fake app qualche tempo fa e che, a quanto pare, si è rifatta sotto. Mediante un falso installer, denominato stavolta Sonvpay.C si attiverebbero inconsapevolmente dei servizi a pagamento che, dunque, ruberebbero denaro dalle sim degli utenti.

Praticamente impossibile sapere se si è stati colpiti o meno da una procedura di questo tipo. L’unico metodo, infatti, rimane quello di verificare il proprio conto telefonico e visualizzarne, si spera di no, i movimenti sospetti legati all’attivazione dell’abbonamento. McAfee, nel frattempo, ha messo tutti gli utenti Android in guardia consigliando la massima attenzione durante il download delle applicazioni. Utile potrebbe rivelarsi anche il blocco di tutti i servizi a pagamento da richiedersi al proprio operatore telefonico. Rimanere lontani dalle applicazioni che non si conoscono e si reputano sospette, poi, è un altro buon rimedio per non cascare nella rete delle fake app. Rimanete sintonizzati per tutte le altre informazioni in merito.

Fonte

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: