Recensione MSI GS65 Stealth Thin: l'evoluzione della specie

I notebook da gaming sono nel pieno di un'altra rivoluzione. Due anni fa, le schede video Nvidia GeForce GTX serie 10 dedicate alla categoria hanno cambiato le prospettive di gioco, con un aumento di prestazioni impensabile fino a pochi mesi prima. Ora è l'affinamento di queste tecnologie grafiche, unito ai nuovi processori multi-core di Intel, a creare quello scossone che rende credibile la portabilità su queste macchine.

MSI GS65 Stealth Thin è uno dei migliori esempi di questa nuova generazione. È un notebook da gaming spesso solo 17 mm, con telaio da 1880 grammi e uno schermo da 15.6 pollici. Se fosse touchscreen, si potrebbe chiamare Ultrabook. Al suo interno c'è una batteria da 82 Wh per una durata in Wi-Fi di circa 7 ore. La base hardware è potente e moderna: CPU Intel 6-core di 8° generazione, scheda video Nvidia GTX 1070 con design Max-Q, 16 GB di RAM e una SSD Samsung NVMe da 512 GB. Il tutto con uno schermo da 144 Hz, con un set di porte che include Thunderbolt 3, HDMI e DisplayPort, 4 USB a grandezza standard e doppio jack per microfono e cuffia. La chicca finale è la tastiera SteelSeries retroilluminata RGB sotto ogni singolo tasto, programmabile e comoda nei suoi 70 grammi di attuazione.

MSI GS65 Stealth Thin: analisi delle prestazioni

MSI GS65 Stealth Thin ha due aspetti di spicco: CPU e GPU. Il primo è il nuovo processore Core i7-8750H di Intel. Questa CPU Coffee Lake sostituisce il Core i7-7700HQ, tanto diffuso nei portatili da gaming. Aggiunge due core (da 4 a 6) e applica i concetti dei Kaby Lake-R riducendo la frequenza base (da 2.8 a 2.2 GHz) ma alzando quella Turbo in single-core fino a 4.2 GHz (contro i 3.8 precedenti). Il tutto con lo stesso TDP di 45 watt e con un comportamento che prevede 4.1 GHz su due core, 4.0 GHz su quattro core, e 3.8 GHz su sei core.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8, in offerta oggi da Evoluxion.it a 299 euro oppure da Amazon a 369 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: