Samsung Galaxy Note 9 certificato in Cina in 2 varianti: ecco i primi dettagli hardware

Continua l’attesa per Samsung Galaxy Note 9, il nuovo phablet Android di fascia alta che dovrebbe vedere la luce entro il prossimo Agosto, come fanno pensare i rumor più aggiornati e l’abitudine del brand coreano di annunciare i nuovi arrivati della serie Note entro l’estate. Secondo alcune immagini recentemente pubblicate, Note 9 arriverà a sorpresa in due varianti, già approvate in Cina dal CMIIT (China Ministry of Industry and Information Technology).

Pur non trattandosi di veri e propri render, si fa esplicito riferimento a Samsung “SM-N9600” e “SM-N9608“, nomi in codice che non suoneranno nuovi a chi segue le news di GeekBench con una certa frequenza. SM-N9600 è infatti la versione ‘base’ di Samsung Galaxy Note 9 già vista lo scorso mese sul portale di benchmarking, di cui perciò conosciamo già parte delle specifiche hardware.

La versione USA di Samsung Galaxy Note 9 confermerebbe così un chipset Snapdragon 845, 6 GB di RAM, Android 8.1 Oreo out of the box e probabilmente lo stesso assetto fotografico già visto su Galaxy S9+. Rimane ancora viva la possibilità di un fingerprint reader in-screen, mentre per quanto riguarda lo schermo potremmo scoprire un pannello 6.4 pollici Super AMOLED con rapporto d’aspetto 18.5:9.

Sembra inoltre confermata la presenza di Exynos 9810 per le versioni di Samsung Galaxy Note 9 non destinate a Cina e USA; le restanti specifiche rimarranno molto probabilmente invariate. Per il nuovo phablet, infine, Samsung potrebbe essersi finalmente decisa ad adottare batterie più capienti (4000 mAh secondo gli ultimi rumor), una scelta che farà tirare un sospiro di sollievo a molti ‘heavy user’ dei Note: quali altre sorprese avrà Samsung in serbo per noi?

fonte: CMIIT


Source: Hardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: