Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.388 altri iscritti

RSS Feed

19/06/2018

Il nuovo MacBook con display Retina da 12 pollici


Questo è un periodo di intenso lavoro in casa Apple! Sembra, infatti, che oltre alle novità che stanno per arrivare sul fronte della telefonia mobile, ad esempio con il nuovo iPhone X 2018, anche il settore dell’informatica stia per crescere. Sono settimane, di fatti, che si parla della prossima introduzione da parte del colosso americano di un MacBook Air economico. Allo stesso modo si vociferava che il suo arrivo potrebbe coincidere con il secondo trimestre dell’anno. Le ultime indiscrezioni che sono appena arrivate non fanno che confermare queste prime voci e, anzi, ne completano il quadro. Il nuovo MacBook costerà 799 o 899 dollari. In base a quanto svelato da DigiTimes, il lancio del nuovo dispositivo potrebbe avvenire in concomitanza con il prossimo WWDC, l’Apple Worldwide Developer Conference, a giugno. Nonostante, nelle note si parli di un MacBook non è ancora chiaro se si tratti proprio di questo o di un MacBook Air. In ogni caso, dovrebbe arrivare con un display Retina da 12 pollici e non si esclude, dunque, che potrebbe far parte della serie Air. A proposito del display, i rapporti ufficiali suggeriscono che le forniture inizieranno ad aprile e sono, dunque, imminenti. La produzione vera e propria, invece, potrebbe collocarsi tra maggio e giugno. Le previsioni di vendita realizzate da Apple in riferimento al nuovo MacBook con display Retina sono molto rosee. Si prevedono, infatti, circa 6 milioni di pezzi entro la fine del 2018. Molti analisti sembrano scettici su questa stima e fermano il volume di vendita a circa 4 milioni di unità sempre nello stesso arco temporale. La motivazione di questo abbassamento si troverebbe nei prezzi non proprio accessibili del prodotto in questione. A questo punto, comunque, la sola cosa che si può fare è attendere ulteriori sviluppi. Siamo certi che non tarderanno ad arrivare e noi saremo qui pronti a coglierne ogni minima sfumatura. Stay tuned! Via Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: