Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.389 altri iscritti

RSS Feed

20/06/2018

MWC 2018: ZTE Blade V9 e il primo smartphone Android Go firmato ZTE sono realtà


Anche ZTE fa la sua comparsa al MWC 2018, portando con sé due esclusive: l’ultimo atteso mid-range Android ZTE Blade V9, ed una sorpresa inaspettata, il suo primo smartphone focalizzato interamente su Android Go, Tempo Go. Partendo dal primo arrivato, si tratta del successore di Blade V8 Pro, che nel 2017 è riuscito a conquistare parte del pubblico Android alla ricerca di uno smartphone notevole per il suo rapporto qualità/prezzo. Costruito in vetro e alluminio,

ZTE Blade V9 presenta miglioramenti abbastanza significativi in termini di design e specifiche harwdare rispetto a V8 Pro: il display è un 5.7 pollici con rapporto d’aspetto 18:9, e non manca l’assetto dual-camera (16 MP + 5 MP) con un sensore supplementare per la calibrazione degli scatti in presenza di scarsa luce. Il nuovo arrivato di ZTE al MWC 2018 ha inoltre una buona scheda tecnica: 3 o 4 GB di RAM disponibili, 64 GB di storage, e un processore Snapdragon 450 a infondere potenza al dispositivo. Non si tratterà certamente di un top di gamma, tuttavia la casa cinese è riuscita a mantenere la promessa di creare un dispositivo Android convincente, pur essendo un budget-phone. Al contempo è stata lanciata anche una variante più economica di nome V9 Vita con processore Snapdragon 435.

Il MWC 2018 segna inoltre il debutto di ZTE Tempo Go, smartphone di fascia bassa dedicato all’esperienza Android Go a 360°. Il dispositivo non eccelle di certo per specifiche tecniche (1 GB RAM, Snapdragon 210, 8 GB di storage, fotocamera 5 MP / 2 MP), tuttavia si tratta del primo tentativo dell’azienda nel mondo di Android Go, nato per consentire anche agli smartphone low-level l’esperienza Oreo, il tutto in un ambiente software fluido e aggiornato. Per chi fosse alla ricerca di un dispositivo secondario completamente focalizzato sulle applicazioni “lite” e la facilità d’uso, ZTE sembra quindi offrirci una soluzione più che adeguata, nell’attesa che anche la controparte Go di Android si diffonda.

via

Source: Hardware

Tags:

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: