Snapdragon 855 è già nei piani di Qualcomm: sarà il primo processore a 7 nanometri?

A qualche giorno dalle ultime news su Snapdragon X24, il nuovo modem Qualcomm in grado di raggiungere performance finora imbattute, tra cui una velocità di download di ben 2 Gbps, la chipmaker californiana sembra avere in serbo altre notizie per noi. Si tratta nientemeno che di nuove delucidazioni su Snapdragon 855, il successore dell’attuale Snapdragon 845 che vedremo presto all’opera su Samsung Galaxy S9 e altri top di gamma.

Snapdragon 855 è ovviamente al centro di tanti rumor, alcuni dei quali provengono direttamente dall’account Twitter di Roland Quant, un leaker già conosciuto per aver rivelato diverse informazioni veritiere in merito all’hardware in arrivo. Secondo Quant, Qualcomm sarebbe già all’opera su 855 (al momento codificato con la sigla SDM855), e potrebbe effettivamente essere il primo chipset mobile al mondo costruito con architettura 7 nanometri, un importante balzo in avanti in termini di performance e power saving rispetto all’attuale generazione 10 nanometri.

Se quanto rivelato da Quant fosse effettivamente vero, Qualcomm potrebbe lanciare Snapdragon 855, dando vita alla nuova generazione 7 nanometri, entro i primi mesi del 2019. Il tweet pubblicato dal leaker non riporta particolari indiscrezioni in merito alle capacità hardware presunte del nuovo Snapdragon, segno del fatto che le fonti sono ancora molto “nebulose” e di certo non precise come quelle che riguardano Snapdragon X24, di cui conosciamo già l’assetto.

Nel frattempo, anche Samsung si sta facendo avanti nella continua corsa al perfezionamento dei processori per smartphone e dispositivi mobile: la versione di Galaxy S9 dotata di Exynos 9810 sembra avere qualche carta in più da giocare rispetto a Snapdragon 845, secondo i più recenti benchmark: ci aspettiamo novità interessanti anche dalla casa coreana, che di certo non rimarrà semplicemente a guardare le mosse di Qualcomm.

via

Source: Hardware
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: