Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

19/01/2018

Sony Xperia XA2 Ultra e L2 ottengono la certificazione. Saranno lanciati a Febbraio 2018


Il 2018 è ormai alle porte e sono diverse le indiscrezioni che sono emerse sui più svariati dispositivi attesi per il nuovo anno. Di alcuni di essi conosciamo molto più di qualche dettaglio. Altri, invece, stanno venendo alla luce soltanto adesso. Tra questi, nelle ultime ore, si ritrovano anche due nuovi dispositivi Sony. Si tratta, nello specifico, di Sony Xperia XA2 e di Xperia L2. Sembra che i due dispositivi siano appena stati certificati dalla SIRIM. Ad entrambi, infatti, è già stato assegnato anche un codice identificativo.

Il Sony Xperia XA2 Ultra corrisponde al modello H4233. La primissima comparsa del dispositivo risale, ormai, a settembre. Dato il nome, crediamo che sarà il successore del Xperia XA1 e ne rappresenterà, dunque, l’evoluzione. In base a quanto emerso, avrà un display da 6 pollici e sarà alimentato da un processore Snapdragon 630. A questo si abbineranno una RAM da 4 GB e una memoria interna da 64 GB. Per quanto riguarda la fotocamera, il nuovo Sony Xperia XA2 Ultra avrà un sensore posteriore da 21 MP e uno anteriore da 16 MP. Il sistema operativo, invece, sarà Android Oreo 8.0.

Il secondo dispositivo, ovvero Sony Xperia L2 si identifica con due codici, H4311 e H4331. Questo si deve al fatto che una delle due varianti è Dual-Sim, l’altra no. Non si hanno troppe informazioni in merito. Sappiamo che il display sarà un 720p e che dovrebbe eseguire Android Nougat 7.1.1. Una scelta che sorprende un po’ dal momento che l’azienda ha già installato Oreo su diversi dei suoi ultimi smartphone. Quando arriveranno i due dispositivi? In base a quanto emerso, non manca ormai molto tempo! Dovrebbero, infatti, essere presentati ufficialmente in occasione del MWC di Barcellona a febbraio 2018. La commercializzazione, di conseguenza, dovrebbe già iniziare a partire dalla prossima primavera. Non rimane che attendere ulteriori news in merito che, comunque, siamo certi che non tarderanno ad arrivare.

Via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: