Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.363 altri iscritti

RSS Feed

21/04/2018

OnePlus 5T, arriva l’ultimo aggiornamento OxygenOS 4.7.4 con tante ottimizzazioni


OnePlus 5T, l’ultimo potente top di gamma di casa OnePlus, sta gradualmente conquistando tutto il mondo Android con le sue ottime performance hardware, che ne fanno uno smartphone completo sotto diversi punti di vista. Ora, per il flagship cinese è finalmente arrivato un aggiornamento OTA destinato a migliorare la stabilità e la connettività di OxygenOS, portando la custom ROM alla versione 4.7.4.

L’aggiornamento a Oxygen OS 4.7.4. è inoltre disponibile anche come immagine di sistema per coloro che volessero flashare manualmente il software; l’immagine in questione include infatti tutto quello che è necessario per l’update anche se in questo momento il nostro OnePlus 5T si trova a bordo di un altro firmware. A prescindere da come aggiorneremmo il device, il changelog della nuova OxygenOS si rivela interessante sotto ogni punto di vista: vengono innanzitutto migliorate le prestazioni della fotocamera (nonché l’interfaccia grafica); le prestazioni audio da altoparlanti e auricolari hanno inoltre subito un discreto miglioramento rispetto alla versione precedente.

A ciò si aggiungono alcune ottimizzazioni utili alla gestione della vibrazione, del face unlock e dell’uso della batteria sotto rete Wi-Fi: non mancano anche update alla stabilità del sistema GPS e del lettore di impronte digitali. Per chi fosse interessato al nuovo aggiornamento OnePlus 5T, ricordiamo che il peso complessivo dell’update è di 1.57 GB e che può installato attraverso la recovery, oppure avviando ADB. Nonostante OnePlus abbia suggerito la necessità di un bootloader sbloccato per effettuare l’aggiornamento, ci sono alcuni report di utenti Android che sono riusciti comunque nell’update pur avendo un dispositivo “locked”, perciò l’intera procedura non dovrebbe dare particolari problemi agli utenti del nuovo fiammante flagship orientale.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: