Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

20/01/2018

Shazam, imminente l’acquisizione da parte di Apple?


Questo è un periodo di notevole fermento in casa Apple. Nuovi smartphone, promozioni, aggiornamenti sono solo alcuni degli aspetti che stanno interessando il colosso di Cupertino. Alcune voci emerse nelle ultime ore parlano di una probabile acquisizione di Shazam da parte proprio di Apple. Per chi non la conoscesse è un’applicazione davvero molto nota utilizzata da milioni di utenti in tutto il mondo per il riconoscimento dei brani musicali. Vi è mai capitato di ascoltare una canzone e di non ricordarvene il titolo? Ebbene, utilizzando quest’app potrete conoscere il titolo semplicemente facendo ascoltare all’app alcuni secondi del brano in questione. Tornando alla notizia dell’acquisizione, non si sa ancora molto in merito.

Si vocifera insistentemente, comunque, che l’operazione potrebbe già avvenire lunedì. Mancherebbe, dunque, poco tempo a questa svolta epocale. Un’operazione che costerà ad Apple un bel po’ di quattrini, considerato l’enorme valore acquisito da Shazam negli ultimi anni. L’interesse di Apple per Shazam è dovuto alla sua grande potenzialità. Pensiamo, infatti, che possa implementarne le caratteristiche all’interno dei suoi dispositivi in maniera graduale e saggia.

Shazam, poi, non è solo musica fine a sé stessa. Il suo dominio, infatti, si diffonde anche in altri settori come quello dei libri. Un segmento, questo, in cui Apple potrebbe voler concentrare le sue attenzioni espandendo ulteriormente le sue potenzialità e allargando il suo bacino di utenza. Sicuramente una notizia destinata a far parlare a lungo, specialmente se verrà confermata da Apple. Ricordiamo, infatti, che benché l’acquisizione dovrebbe avvenire già il prossimo 11 dicembre non vi è ancora alcuna conferma ufficiale in merito a tutto questo. Tutto, infatti, va necessariamente preso con le dovute cautele. D’altra parte non manca molto ormai e siamo certi che ulteriori indiscrezioni non tarderanno ad arrivare.

Via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: