Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.479 altri iscritti

RSS Feed

19/07/2018

Twitter, in arrivo i tanti attesi “Segnalibri” per salvare contenuti


Dopo l’attesa “rivoluzione dei 280 caratteri”, che ha portato gli utenti Twitter a poter scrivere pensieri più articolati sul social superando il classico limite di 140 caratteri, la piattaforma di micro blogging più amata di sempre si prepara ad introdurre una seconda novità: i Bookmark o Segnalibri. Attualmente in fase di sperimentazione presso un numero limitato di utenti, la nuova feature permette ad ogni iscritto di salvare privatamente i tweet più apprezzati, in modo da poterli rileggere o retwittare in un successivo momento.

L’anteprima dell’opzione viene fornita proprio dalla Twitter designer Tina Koyama, che ha condiviso un’immagine relativa all’aspetto finale della funzionalità Segnalibri, una volta che verrà resa accessibile a tutti. Come spesso accade con le feature del social, anche questa sarà molto semplice da utilizzare: basterà effettuare un “tap” sul pulsante apposito (segnalato dai classici tre puntini bianchi) mostrato in ogni tweet, dopodiché selezionare l’opzione “Add to Bookmarks” (aggiungi ai Segnalibri).

Twitter ha deciso di implementare questa opzione in quanto sembra proprio che gli utenti dei social amino particolarmente le funzioni di salvataggio contenuti, per recuperarli successivamente, rileggerli con più calma o semplicemente utilizzarli come promemoria. Il salvataggio tramite Segnalibri, essendo privato, avrà inoltre una marcia in più rispetto alla classica operazione di “like”, che ci permette di apprezzare e quindi memorizzare un contenuto tra i nostri tweet preferiti, ma in forma pubblica e accessibile di conseguenza a tutti. Al momento non esiste una roadmap precisa in merito all’arrivo della nuova funzione per tutti gli utenti Twitter, ma dal momento che si tratterà di una “top feature” richiestissima, possiamo supporre che debutterà molto presto.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: