Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 1.479 altri iscritti

RSS Feed

19/07/2018

Apple e TSMC alleate per la creazione di nuovi schermi microLED


Gli schermi OLED? Apparentemente non bastano alla Mela, che dopo il lancio di iPhone X in cui sono stati implementati per la prima volta, vuole passare ad alternative più evolute ed efficienti dal punto di vista del power-saving e della creazione di smartphone con un design più flessibile. Una delle nuove soluzioni potrebbe proprio essere costituita dalla tecnologia microLED, che Apple vorrebbe introdurre assieme ad una partnership con la casa taiwanese TSMC, già nota per aver fornito i chipset serie “A” dedicati ai Melafonini.

Apple e TSMC sarebbero quindi alleate nel tentativo di rendere i display microLED più popolari, con l’obiettivo di introdurli negli iDevice a partire dal 2019. Uno dei primi dispositivi candidati all’uso di questa nuova tecnologia sarebbe a sorpresa Apple Watch, che fungerebbe da banco di prova in attesa dei primi test su iPhone. Non è tuttavia la prima volta che la Mela si dimostra interessata nei microLED: il tentativo di rendere il successore degli OLED più popolare risale al 2014, anno in cui il brand Optronics e una sussidiaria di Qualcomm, SolLink, sono state acquisite nel tentativo di realizzare smartphone con schermi di elevata qualità con consumo energetico ridotto.

Quali vantaggi comporterebbe l’uso dei microLED al posto degli OLED, secondo TSMC ed Apple? Innanzitutto, la tecnologia in questione permette di simulare un display dotato di tutte le potenzialità dei tipici LED, ma con colori più realistici, con livelli di contrasto e luminosità molto più marcati, senza pesare eccessivamente sulle risorse di sistema. Sono presenti inoltre diversi vantaggi legati all’uso dei componenti fisici che costituiscono i microLED (ovvero LED basati sull’uso di nitruro di gallio inorganico), che hanno una durata ben superiore rispetto ai classici LED. Scopriremo l’esito della scommessa di TSMC e della Mela non prima del 2019: per il momento, apprezziamo le qualità dei già ottimi OLED di cui sono provvisti i nuovissimi iPhone X, in attesa del futuro.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: