Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.365 altri iscritti

RSS Feed

23/04/2018

Facebook aggiunge un “indicatore di fiducia” contro le fake news


La strenua lotta di Facebook contro la disinformazione e le fake news, che purtroppo continuano ad essere diffuse da parte di molti utenti del social network, continua più imperterrita che mai. Dopo l’implementazione di alcuni algoritmi volti a verificare la legittimità e l’affidabilità di una fonte, la piattaforma si prepara a lanciare “Trust Indicators“, un tool in grado da funzionare da indicatore di fiducia globale per le notizie pubblicate.

Facebook Trust Indicators permette agli iscritti di individuare la provenienza delle fonti che hanno dato vita ad una particolare news, in modo da distinguere un’opinione accettabile da una fake news propagata con toni allarmistici, spesso a fini di puro clickbait. L’algoritmo permetterà inoltre di scoprire quali policy di fact-checking utilizza un determinato editore di news o i sempre più diffusi gruppi di giornalismo online autogestito, facendo inoltre luce su coloro che la compongono e il loro rapporto con altre testate.

Il feature è ovviamente nuovo di zecca, perciò potrebbe essere necessario qualche tempo prima che venga “rodato” in tutto e per tutto da Facebook. Nonostante questo, accedere alle informazioni relative agli articoli sembra già da ora molto semplice: è sufficiente cliccare le sezioni “About This Article” (“Riguardo questo articolo”) oppure “i” (“Io”), in cui verrà elencata qualche informazione in più in merito all’autore.

L’iniziativa di Facebook mira ad abbattere il fenomeno per cui purtroppo diverse fonti inaffidabili ricevono più pubblicità e credito di articoli ben documentati e completi di fonti verificabili: il tool Trust Indicators verrà infine esteso anche a video e contenuti multimediali, con la speranza di abbattere la ricondivisione virale di notizie palesemente false.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: