Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

16/01/2018

Need for Speed Payback: microtransazioni necessarie per contenere i costi di sviluppo


Need for Speed Payback,disponibile dal 10 novembre, ha ricevuto alcune critiche a causa della presenza di microtransazioni e casse premio. Secondo quanto dichiarato da Marcus Nilsson, executive producer del gioco, gli elementi sbloccabili in cambio di denaro reale sono diventati necessari a causa dei costi di sviluppo dei giochi, sempre più elevati.

"Il prezzo di vendita dei videogiochi è rimasto lo stesso, ma la produzione non è mai stata così costosa. Il mercato sta mutando davanti ai nostri occhi e vediamo sempre più utenti giocare a un numero decrescente di titoli, ma per più tempo. Coinvolgere il giocatore a lungo termine è importante, ma come è possibile offrire esperienze davvero durature?"

"In fin dei conti è difficile trovare una soluzione che vada bene a tutti. I giochi costano 60 dollari, ma alcuni pensano che ne valgono 40. Ma il reale valore del prodotto che offriamo quale sarebbe? Da una parte ci sono produzioni come GTA e la sua componente online, mentre dall'altra The Last of Us, avventura completabile in dieci ore. Come possiamo stimare il valore di un'esperienza? La questione è senza dubbio lunga e complessa".


Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus è in offerta oggi su a 395 euro oppure da Amazon a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Game News

Altre storie daVideogiochi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: