Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

16/01/2018

iOS 11.1 e watchOS 4.1, debutto ufficiale per le versioni finali: le novità


Nuovi aggiornamenti in arrivo per tutti i fan della Mela e dei principali dispositivi che caratterizzano il brand, tra cui iPhone, iPod Touch, iPad e Apple Watch. La casa di Cupertino ha rilasciato due major update per i propri OS mobile, dopo diverse versioni beta distribuite ai developer e successivamente agli utenti comuni: iOS 11.1 e watchOS 4.1. Le novità sono diverse, e spaziano dai bug fix all’introduzione di upgrade per una migliore interattività a livello iCloud e accessibilità generale.

Premettiamo innanzitutto che per i dispositivi portatili iPhone (da 5s in su), iPod Touch (dalla sesta generazione in su) e iPad (da Air in su) è possibile avviare la procedura di update selezionando il menu “Aggiornamento Software” dalle Impostazioni generali, oppure nel caso in cui preferissimo gli aggiornamenti OTA potremo connettere il device al nostro computer ed avviare l’update attraverso iTunes. Per quanto riguarda invece lo smartwatch Apple Watch, occorre utilizzare l’applicazione ufficiale dedicata.

Quali sono i cambiamenti più attesi che riguardano entrambi gli OS? Partiamo da iOS 11.11, il “grande atteso” dalla maggioranza degli utenti della Mela. Chi di noi è fan di software di messaggistica o semplicemente ha numerosi contatti a cui scrive regolarmente, noterà l’arrivo di ben 70 nuove emoji che spaziano tra più temi, dalla mitologia al vestiario. Sono stati risolti inoltre alcuni bug relativamente all’app Foto, in particolare per le sfocature indesiderate ed introdotto l’accesso all’app switcher tramite il sistema 3D Touch. E’stata inoltre fixato il pericoloso bug di sicurezza relativo a KRACK, capace di compromettere seriamente la privacy durante la connessione Wi-Fi (WPA2).

Oltre a iOS 11.1, anche la versione finale di watchOS v4.1 include sorprese interessanti, tra cui la compatibilità con la serie Apple Watch 1-2-3, e l’accesso alla libreria musicale di iCloud all’interno dell’app Musica nativa. Ovviamente, non manca il supporto allo streaming musicale da Apple Radio e Music, facendo leva sul supporto alla connettività LTE per un ascolto di qualità: non ci rimane che sperimentare in prima persona gli aggiornamenti nel loro complesso, se possediamo dispositivi compatibili con le ultime novità della casa di Cupertino.

via

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: