Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

19/01/2018

Phil Spencer parla di PUBG, Cuphead e rivela di non amare i DLC in esclusiva


Phil Spencer di Microsoft è un fiume in piena al Brazil Game Show e, dopo aver parlato del cross-play tra Xbox One e Playstation 4 e della retrocompatibilità con i giochi della prima Xbox, rilascia interessanti dichiarazioni anche sull'argomento dei DLC in esclusiva temporale, sul popolare Battlegrounds e su Cuphead.

Il boss della divisione Xbox afferma di non "amare" particolarmente la strategia dei contenuti aggiuntivi in esclusiva temporale, nonostante ammetta che in passato anche Microsoft, con Xbox 360, abbia avuto DLC temporali. Effettivamente però è da diverso tempo che il colosso di Redmond non attua tali accordi con publisher e software house, e al momento è Sony che detiene tali esclusive con Call of Duty, Destiny 2 e molto probabilmente anche con il futuro Red Dead Redemption 2.

Quando affermo di non apprezzare la pratica dei DLC in esclusiva temporale molte persone mi criticano, in quanto anche noi in passato li abbiamo avuti. Non li ho mai amati neppure in passato in quanto non credo sia corretto far pagare qualcosa che sulle altre piattaforme non esiste come armi, livelli, skin etc. Sono consapevole che con Call of Duty noi abbiamo fatto la stessa cosa ma ciò non vuol dire che approvo, lo so non è una risposta da PR ma è la realtà.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2, in offerta oggi da Tiger Shop a 245 euro oppure da Amazon a 319 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Game News

Altre storie daVideogiochi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: