Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 3.365 altri iscritti

RSS Feed

22/04/2018

Microsoft vuole ridurre i furti di laptop usando le tecniche degli smartphone


Gli smartphone sono un obiettivo sempre meno allettante per i ladruncoli. Non solo sono più facili da rintracciare grazie a GPS e funzioni software apposite, ma si possono bloccare e resettare da remoto, in modo da essere difficili da rivendere - se non smontati come pezzi di ricambio. Meglio rivolgersi ai computer portatili, che queste protezioni non le hanno... almeno per ora.

A Microsoft è stato recentemente accordato un brevetto che, se implementato, renderebbe un PC portatile tanto ostico per un ladro quanto uno smartphone. Naturalmente il problema principale è come inviare il segnale di blocco totale al PC se questo non è connesso in Rete; ma ricordiamo che presto arriveranno PC sempre connessi con SoC Qualcomm Snapdragon 835, che è dotato anche di un modem cellulare standard. Sfruttando lo stesso principio delle "chiamate di emergenza" il segnale potrebbe essere inviato a un PC anche senza connettività di rete attiva e perfino senza una SIM fisicamente presente.

QUESTO è il brevetto nella sua forma completa; naturalmente è difficile capire se e quando verrà effettivamente implementato. Ma sembra un'innovazione piuttosto plausibile.


Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: