Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

17/01/2018

Tekken 7: la nostra recensione


Tekken 7 ha fatto capolino in tutte le sale gioco giapponesi ne corso del 2015. A due anni di distanza, Bandai Namco porta su Playstation 4, Xbox One e PC questo ispiratissimo settimo capitolo della saga, per dare la possibilità a tutti i videogiocatori sparsi per il globo di affrontare nuovamente le vicende della famiglia Mishima.

MODALITA'

Oltre alle classiche modalità dei picchiaduro a incontri, Tekken 7 propone uno Story Mode in cui il giocatore sarà chiamato a vestire i panni di diversi componenti del roster, impegnati ad occupare le fila delle due fazioni storiche da sempre in lotta. Da un lato abbiamo Heihachi, pronto ad assumere il controllo della Mishima Zaibatsu sfruttando l'assenza di Jin, figlio di Kazuya, scomparso dopo la lotta con il demone Azazel. Dall'altro abbiamo lo stesso Kazuya, il quale non vede l'ora di uccidere il padre (Heihachi) a causa del passato infernale che ha dovuto subire proprio a causa del lottatore. La storia viene ripercorsa come un lungo flashback. Un giornalista senza nome raccoglie indizi e prove sulla famiglia Mishima e viene a conoscenza del gene demoniaco di Kazuya e Jin, il tutto condito da segreti, intrighi, tradimenti e altri elementi degni di una soap opera.

Lo Story Mode è diviso in due sezioni. Da un lato abbiamo le vicende legate al binomio Heihachi/Kazuya, mentre dall'altro è possibile vestire i panni di tutti i lottatori presenti nel gioco e accompagnarli in un incontro singolo, condito da alcune didascalie e filmati che contestualizzano le vicende del guerriero in Tekken 7. Veniamo ad esempio a conoscenza delle motivazioni che spingono King a partecipare al nuovo torneo, oppure delle malefatte che Brian stava pianificando durante la guerra dei Mishima. La soluzione risulta intrigante al punto giusto, ma avremmo preferito contare su un maggior numero di incontri. La Campagna principale infatti è composta da 14 capitoli più alcuni eventi speciali, mentre i lottatori non collegati alla famiglia Mishima vanno a comporre altri trenta incontri.


L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s è in offerta oggi su a 400 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Game News

Altre storie daVideogiochi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: