Vai a…

GameLive

HiTech - Informazioni dal Mondo digitale

RSS Feed

21/01/2018

App Android su Chrome OS: maledetto codice obsoleto


Nel corso del Google I/O 2017 c'è stata, come avevamo anticipato, anche una sessione dedicata al porting delle app Android su Chromebook. Google ha ammesso di aver trovato una situazione più difficile di quanto pensasse, a causa di un fattore che per Microsoft e Windows è stato per anni, ed è tuttora una spina nel fianco molto dolorosa: il codice obsoleto.

Il problema è riuscire ad assicurare un funzionamento decoroso ad app per smartphone progettate in un'epoca in cui non ci si immaginava che sarebbero finite sui computer portatili - con metodi di input tradizionali, display in landscape e di larghe dimensioni - o più in generale su dispositivi che supportano la visualizzazione in finestre. Google ha già introdotto linee guida e API più malleabili a partire da Android Marshmallow, per poi migliorare ancora in Nougat; ma è impossibile sperare che tutti gli sviluppatori aggiornino i propri software. E così a Mountain View si è cominciato a intervenire in prima persona.

Chrome OS ora determina la versione di Android per cui sono state scritte le app e sfrutta tecniche di gestione delle finestre differenti. Le più problematiche sono quelle pre-Marshmallow: in questo caso vengono sempre visualizzate in una finestra statica senza controlli per ridimensionarla; quelle pre-Nougat, invece, possono essere mostrate in finestra o in full-screen; quelle da Nougat in poi supportano il ridimensionamento libero.


Il più piccolo e potente iPhone di sempre? Apple iPhone SE, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 289 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Source: Hardware

Altre storie daHardware

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: